Slideshow image

Il progetto “Vivere il territorio”


Gli obiettivi.

Il progetto “Vivere il territorio” si propone di definire e qualificare l’offerta di ospitalità familiare presente sul territorio locale in modo da rendere più organizzata e semplice la procedura di individuazione di possibili soluzioni alloggiative per gli studenti e gli stagisti provenienti da altri Paesi europei. L’obiettivo primario cui mira il progetto attiene alla creazione, nel contesto portogruarese, di nuove opportunità per conoscere e confrontarsi con persone e realtà sociali di altre nazioni europee motivando così gli studenti e le famiglie locali al potenziamento delle proprie competenze linguistiche, relazionali e culturali.
Avendo tra i propri obiettivi strumentali l’aumento dell’accessibilità e della frequenza di esperienze e scambi interculturali con altri Paesi comunitari, il progetto si configura come tentativo concreto di crescita sociale della realtà locale complessivamente considerata. Infatti, l’apertura verso una dimensione europea realmente esperibile richiede di passare non solo attraverso l’educazione e la formazione istituzionali ma anche, e soprattutto, attraverso la spontaneità della relazione quotidiana e della socialità diffusa.


Le azioni.

Il progetto prevede di creare un sistema sperimentale di catalogazione e gestione tipo “banca dati” in cui riunire tutte le famiglie portogruaresi interessate e disponibili ad ospitare a casa propria, per periodi di tempo variabili e secondo modalità rispettose delle diverse esigenze familiari, studenti e/o stagisti provenienti da Paesi della Comunità Europea. Il progetto, infatti, considera la semplificazione e il potenziamento delle soluzioni alloggiative prerequisiti fondamentali per la crescita quantitativa e qualitativa degli scambi culturali tra i diversi Paesi europei.
L’aspetto qualificante delle azioni promosse dal progetto risiede nell’attivazione e nel coinvolgimento del territorio che il percorso di costruzione della banca dati prevede di avviare.


Le modalità d’intervento.

La creazione di questa banca dati passa attraverso l’informazione, la sensibilizzazione e il coinvolgimento degli studenti dell’ISIS Luzzato e delle rispettive famiglie.
Gli studenti sono stati informati sul progetto e sulle sue opportunità durante una presentazione tenuta in ogni classe dell’Istituto e possono partecipare attivamente alle diverse fasi di avanzamento del progetto contribuendo sia attraverso la realizzazione di attività già programmate sia attraverso la produzione di proprie idee e soluzioni.
Le famiglie locali sono invitate ad esprimersi in merito all’iniziativa promossa dal progetto “Vivere il territorio” (vedi riquadro sottostante) nonché a valutare la propria disponibilità ad accogliere e ospitare studenti e/o stagisti di altri Paesi europei per motivi legati allo studio, alla formazione e ad eventi culturali promossi nell’ambito territoriale portogruarese.


I risultati attesi.

A livello di impatto sociale, il progetto “Vivere il territorio” si aspetta di contribuire significativamente alla diffusione e al potenziamento di una cultura dell’ospitalità familiare orientata allo scambio e al confronto in dimensione europea.
Il risultato atteso maggiormente qualificante è costituito dallo sviluppo di un modello di attivazione di comunità che possa essere esportato e incrementato in forma e in contesti più estesi.