Slideshow image

Coding



Nel mondo odierno l'informatica è ormai presente e insostituibile praticamente in ogni campo dell'attività umana.
Per essere culturalmente preparato a qualunque lavoro voglia fare da grande, uno studente oggi è indispensabile possegga una comprensione dei concetti di base dell’informatica e del "pensiero computazionale", com’è accaduto in passato per la matematica, la fisica, la biologia e la chimica.

Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica - ha avviato l'iniziativa "Programma il futuro" (inserito nelle attività de "La buona scuola") con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base della programmazione.

Il tutto si inserisce nel progetto, a livello internazionale, di code.org, avviato negli USA nel 2013, che ha visto la partecipazione di circa 40 milioni di studenti e insegnanti di tutto il mondo e di diversi personaggi di livello internazionale, come il Presidente Obama, Bill Gates (Microsoft) , Mark Zuckerberg (Facebook) che si sono prestati a realizzare dei video introduttivi o esplicativi delle varie attività.


Il Presidente USA Obama in un video del 2014 introduttivo sul coding.




Bill Gates spiega l'uso dell'istruzione "IF".

L’Italia è uno dei primi Paesi al mondo a sperimentare l’introduzione strutturale nelle scuole dei concetti di base dell’informatica attraverso la programmazione (coding), usando strumenti visuali in un contesto ludico, facili e divertenti da utilizzare.


Il progetto prevede due differenti percorsi: uno di base e cinque avanzati. La modalità base di partecipazione, definita L'Ora del Codice, consiste nel far svolgere agli studenti un'ora di avviamento al pensiero computazionale. Nel corso dell'anno scolastico, "l'ora del codice" è stata fatta svolgere dal Luzzatto ad alcune classi seconde dell'Istituto.

Una seconda modalità di partecipazione, più avanzata, consiste invece in percorsi più approfonditi, che sviluppano i temi del pensiero computazionale con ulteriori lezioni.

Uno dei corsi di coding della durata di 20 ore è stato fatto frequentare nell'A.S. 2015/16 alle classi 3C e 4C dell'indirizzo SIA.

Al termine del corso gli studenti hanno ottenuto un certificato di completamento che, oltre a premiare il loro impegno, viene riconosciuto dall'Università di Urbino con l'assegnamento di un punto di Credito Formativo Universitario.

I ragazzi di 3C SIA

I ragazzi di 4C SIA